Grigory Sokolov per il Bologna Festival

L'irripetibile esperienza delle sue interpretazioni dal vivo è centrale per comprendere l'onestà artistica di Grigory Sokolov, la poesia che scaturisce dalle sue dita con intensità quasi mistica. I programmi dei suoi recitals, spesso decisi all'ultimo momento, abbracciano di tutto: dalle trascrizioni di polifonia medievale ai maestri di riferimento del Novecento russo, passando – talora nel corso di un'unica serata – per i clavicembalisti rinascimentali e barocchi e i sommi romantici.

Pagine

In Evidenza
L'irripetibile esperienza delle sue interpretazioni dal vivo è centrale per comprendere l'onestà...
Il Direttore Principale della Filarmonica Riccardo Chailly dirige il suo secondo...
La XXX edizione del Ravenna Festival - che si apre con l’...
Per il pubblico della Filarmonica della Scala i concerti di Myung-Whun...
Recensioni
Chopin, le estati a Nohant
di Piero De Martini
Il Saggiatore, Milano 2016; 237 pagine, 22 euro.

Nell’Enciclopedia Treccani, la voce ...
Sempre libera
di Lorenza Natarella

Bao Publishing, Milano 2017
192 pagine, 19,00 euro

Abruzzese di nascita, ma milanese d’adozione, Lorenza Natarella ha...
Abbonamento a Mondo Classica RSS