Dopo il Premio Abbiati-Siebanek della critica italiana, a Cristina Bersanelli il “Luigi Illica 2017” per la collana che racconta la lirica ai più piccoli


Il mondo della lirica è un universo troppo complesso per i bambini? La musica operistica difficilmente può piacere ai più piccini?
Non secondo Cristina Bersanelli, che sabato scorso, 5 agosto, ha ricevuto il Premio Internazionale “Luigi Illica”, prestigioso riconoscimento intitolato al grande librettista e drammaturgo che, fin dal 1961, viene assegnato a personalità del mondo della cultura.
Il premio è stato conferito alla pianista parmense per “l’innovazione che avvicina i giovani all'opera”, traguardo raggiunto attraverso la ricca attività di laboratori e la realizzazione di spettacoli rivolti ai bambini, esperienze nate e germogliate a partire dalla collana “Su il sipario” (Edizioni Curci) di cui Bersanelli è autrice insieme a Gabriele Clima. La cerimonia si è svolta nel cortile della Rocca Viscontea nel corso del Galà della Lirica a Castell'Arquato, Piacenza (www.festivalillicacastellarquato.com).
Il “Luigi Illica” segue un altro prestigioso riconoscimento consegnato a Bersanelli, che solo pochi mesi fa ha ricevuto il Premio Abbiati-Siebanek della critica musicale italiana per il progetto “Opera... Azione... Libertà”, ispirato alla suddetta collana.
Nata a Parma nel 1972, pianista e direttore di palcoscenico, è da più di vent'anni che Cristina Bersanelli si occupa di didattica musicale, tessendo una fitta trama di laboratori e spettacoli organizzati per prestigiose istituzioni musicali quali, fra le altre, Bookcity Milano, PordenoneLegge, Teatro Grande di Brescia, Elfo Puccini di Milano, Arena Museo Opera di Verona, Fondazione Querini Stampalia di Venezia.


Con i suoi progetti editoriali è riuscita nella non semplice impresa di far appassionare all'opera migliaia di bambini e ragazzi. Quando nasce il suo amore per la lirica?

Posso dire di essere cresciuta a latte e lirica – racconta Bersanelli –, innanzitutto grazie ai miei genitori che fin da piccola mi hanno sempre portata a teatro facendomi fare anche la fila di notte per il rinnovo degli abbonamenti, ma anche per merito dell'associazione di melomani “Parma lirica”. Ho studiato in Conservatorio e per passione ho scelto di fare la pianista accompagnatrice in anni in cui questa figura – a differenza di quanto accade oggi – era identificata con ruoli di poco prestigio. A questo percorso si è affiancato quello della didattica pianistica, ambito approfondito grazie agli insegnamenti di Lucia Passaglia, con la quale ho studiato a Firenze e a Perugia. Nel frattempo ho lavorato con i grandi maestri della tradizione lirica parmigiana quali, tra gli altri, Franco Federici, Donatella Saccardi, Wilma Colla; molti anni dopo ho inziato una collaborazione con il Festival pucciniano, sono diventata direttore di palcoscenico e mi sono trasferita a Milano. Nel capoluogo lombardo il primo rapporto di lavoro è stato proprio con Classica HD, dove mi sono dedicata alla stesura di testi per la presentazione dei programmi in palinsesto. Una volta terminata quest'esperienza è nata l'idea di proporre un progetto che potesse unire fra loro il mondo della lirica e quello dei bambini, entrambi ambiti che ben conoscevo. Così ho deciso di rivolgermi a Laura Moro, direttore editoriale di Curci, casa editrice che ha il catalogo più vasto d'Europa a livello didattico. La mia proposta è stata quella di realizzare un libro che avesse come protagonisti i personaggi più malvagi dell'opera lirca intitolato “Kattivissimi... all'Opera”. Naturalmente si sarebbero dovuti scegliere dei cattivi “adatti” a un racconto per bambini. Moro mi ha proposto di pensare a una vera e propria collana e il giorno dopo mi sono presentata con le bozze per “Filtri e pozioni... all'Opera” e “Fate e Fantasmi... all'Opera”. Questa di fatto la genesi di “Su il sipario”.


La collana ha debuttato in libreria nel 2015 e il suo crescente successo dimostra come la lirica possa conquistare anche il pubblico dei più piccoli senza spaventarlo. Qual è dunque il modo migliore per presentarla ai bambini?

Credo che il linguaggio della favola sia il più adatto a incuriosire i giovanissimi. Le pubblicazioni di “Su il sipario” non assomigliano affatto a libri d'opera. Sono libri che vanno a far leva sugli aspetti più paurosi, magici e sovrannaturali della lirica: ad esempio raccontano le trame dei libretti dal punto di vista dei cattivi, svelano gli ingredienti segreti di filtri e pozioni, coinvolgono i bambini attraverso giochi, attività e tutorial on line. Il tutto grazie anche al fondamentale contributo di importanti firme dell’illustrazione italiana quali Sonia Maria Luce Possentini, Pia Valentinis, Giovanni Manna, e poi Gabriele Clima, autore insieme a me della collana. Quindi: molte illustrazioni, poco testo, un CD audio che contiene le narrazioni fatte dai protagonisti delle opere ai quali diamo voce Andrea Basile e io – supporto utile anche ai bambini affetti da disabilità che non consentono loro di leggere lo scritto che accompagna le immagini –, e una ricca selezione di brani musicali. Ogni libro contiene inoltre 24 originali carte da gioco dedicate al mondo della lirica. Credo che tutti questi ingredienti siano la formula vincente del progetto.


Sta lavorando a nuove pubblicazioni?

Uscirà, al di fuori della collana, un libro di test per le scuole elementari su “Rigoletto”, che firmerò con Paola Bertassi e che verrà dato alle stampe nella primavera del 2018.



a cura di Ilaria Pellanda





Qui di seguito i titoli sin'ora usciti:

NOTTI HORROR… ALL’OPERA!
Un tuffo nelle ambientazioni più cupe e spaventose della lirica: lo scoccare della mezzanotte ai piedi di un patibolo (Ballo in maschera”), il tremendo temporale che fa da sfondo a un delitto (Rigoletto”), un sinistro corteo di fate e folletti nel parco di Windsor (Falstaff”). E via rabbrividendo con Verdi, Puccini e Weber.

MAGIE E SORTILEGI… ALL’OPERA!
Si vola con la fantasia tra galletti fatati, demoni, regine e incantesimi alla scoperta di classici quali il Lohengrin” di Wagner, il “Flauto magico” di Mozart, “HäŠnsel e Gretel” di Humperdinck, il “Gallo d’oro” di Rimsky-Korsakov e “Gli stivaletti” di Čajkovskij. Con le speciali ricette del maestro pasticciere Stefano Donelli (video tutorial online).

KATTIVISSIMI… ALL’OPERA!
Per la prima volta sono i cattivi a raccontare la loro storia. Circondati da atmosfere sinistre, i colpevoli rendono piena confessione: Lady Macbeth rivela come ha spinto il marito a far fuori il re di Scozia, Don Giovanni spiega perchéŽ ha dovuto sbarazzarsi del Commendatore, Jago confessa il suo tradimento a Otello, Turandot ammette che tutto quel mozzare teste era l’unico modo per restare single.

FILTRI E POZIONI... ALL'OPERA!
Il primo ricettario magico dedicato alla lirica. Dall’elisir di Dulcamara alla pozione della strega Jezibaba, dal filtro d’amore di Isotta al veleno letale di Lucrezia. I capolavori di Bellini, Donizetti, Dvořák, Wagner e Gounod si svelano attraverso le storie dei misteriosi intrugli che le caratterizzano. Con gli ingredienti e i procedimenti per prepararli, possibilmente in una notte di luna piena.

FATE E FANTASMI... ALL'OPERA
Si svelano le identitˆà della Fata Madrina, del Fantasma di Banco, dell’Olandese volante, dell’Ondina Rusalka e dello Spettro del Commendatore. Una galleria da brividi con alcuni dei più inquietanti esseri soprannaturali che popolano il mondo della lirica.


Su il sipario
Notti Horror / Magie e Sortilegi / Kattivissimi / Filtri e Pozioni / Fate e Fantasmi... all'Opera!
testi Cristina Bersanelli e Gabriele Clima
illustrazioni Gabriele Clima, Giovanni Manna, Sonia Maria Luce Possenti e Pia Valentinis
voci narranti Andrea Basile e Cristina Bersanelli
Collana Curci Young – Edizioni Curci, Milano, 2015-2016
Prezzo di ciascun titolo: 16, 00 euro (libro+CD)