GUIDA ALLA MUSICA SACRA
A cura di Claudio Bolzan
Zecchini Editore, Varese, 2017
815 pagine, 49,00 euro
 
Dopo le preziose guide al teatro d’opera e alla musica sinfonica e pianistica, da camera e da concerto, Guida alla musica sacra è il sesto e ultimo volume della collana enciclopedica edita da Zecchini per dirigersi e prepararsi all’ascolto di ogni genere musicale.
Fin dalle sue origini la musica è stata sempre strettamente legata all’ambito religioso: obiettivo di questo manuale è ripercorrere le tappe fondamentali della musica sacra, partendo dal canto monodico cristiano fino all’età contemporanea, per dare al lettore una panoramica esauriente degli autori più determinanti. 
Il volume è implicitamente diviso in due parti: la prima ha inizio col canto gregoriano e attraversa la polifonia medievale, il Rinascimento e il periodo della Riforma e della Controriforma, il Barocco con Monteverdi, Purcell, Vivaldi, Bach e tanti altri; la seconda va dal Settecento con Mozart e Rossini, passa per l’Ottocento e i suoi grandi compositori come Beethoven, Schubert, Mendelssohn, Schumann, Brahms, Caikovskij e Verdi, e arriva al Novecento con le musiche di Puccini, Rachmaninov, Schönberg, Stravinskij.
A ciascun capitolo è affidato un macro argomento, introdotto da una spiegazione generale che, oltre a illustrarlo, lo colloca nel tempo e nello spazio. Seguono poi le analisi degli autori e delle loro opere più significative, senza mai dare nulla per scontato. Questo aspetto rende la guida perfetta per chi frequenta le sale dei concerti, i discofili, i musicisti e tutti coloro che condividono la passione per la Grande Musica, ma anche per chiunque fosse alla ricerca di uno strumento per approcciarsi alla materia. Il lessico basico, la sintassi semplice e le molteplici spiegazioni rendono il manuale accessibile non solo agli esperti, senza rendere la lettura stancante o eccessivamente impegnativa.