si
85.2%
no
14.8%
al sito per votare.
è il più grande tenore del momento?
Jonas Kaufmann è tra i tenori più richiesti del momento.
Al Festival di Pasqua di Salisburgo quest'anno ha debuttato nel doppio ruolo di Turiddu e Canio nel dittico verista "Cavalleria rusticana/Pagilacci", diretto da Christian Thielemann.
Ha interpretato, sempre in questo Festival, la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi e ha dichiarato di voler ampliare il proprio repertorio portando sulla scena soprattutto eroi verdiani.
 
Secondo voi è il più grande tenore del nostro tempo?
Votate e lasciate i vostri commenti!
Avete tempo fino alla mezzanotte del 3 maggio 2015.

Commenti

per inserire commenti


03.04.2015
Anche se non può coprire tutti i ruoli che il repertorio lirico propone lo considero uno dei migliori


03.04.2015
Qualcuno dice che abbia una voce un po' "di gola". Ma non vedo l'ora di ascoltarlo in Pagliacci e Cavalleria!


03.04.2015
Per me lui è l'erede di Franco Corelli!


04.04.2015
Direi di sì, ma Mario del Monaco rimane sempre nel mio cuore.


06.04.2015
The best tenor ever.


07.04.2015
non saprei... canta e si può dire certamente che canta bene! è interessante il timbro quasi baritonale della sua voce; mi sembra però che a volte la sua voce "cada un pò indietro" quasi fosse un pò "ingolata", con un pò di tensione... la sua dizione, inoltre, quando canta in italiano, non è così efficace e nel complesso perde un pò il "legato"; la frase musicale talvolta manca di raffinatezza ed eleganza...


08.04.2015
Condivido pienamente l'opinione di Andrea Corbetta. E, come dice, Filippo Baiani, Del Monaco rimane sempre nel mio cuore. A Silvia Corbetta, senza volerLa offendere, dico di riascoltare la voce di Corelli.


08.04.2015
Kaufmann è il più grande tenore del momento anche perché non è che abbia tanti altri antagonisti. Fosse stato in attività ai tempi di Del Monaco, Di Stefano, Corelli, Bergonzi, allora sì che sarebbero stati "dolori" per lui. L'unico che, secondo me, può contendergli la fama di "grande tenore del momento" è Juan Diego Florez, anche se il suo repertorio è diverso.


09.04.2015
Gentile Cigno, ma non crede che il suo Don José guardi proprio al modello di Corelli?


09.04.2015
Gent.ma Sig.ra Corbeta, riguardo al modello Corelli sarà pure come dice Lei. Ma io mi riferivo al timbro della voce di Kaufmann che, oltre ad essere "ingolata", tende al baritonale. Al contrario, Corelli, secondo me, aveva una voce più "argentea", più "chiara" e più squillante; oltre a possedere un fraseggio raffinato ed elegante pari solo a quello di Del Monaco. Purtroppo, i paragoni con i grandi del passato per me sono inevitabili. Malgrado tutto Kaufmann mi piace, anche perché mi sembra, almeno da qualche intervista che ho ascoltato, una persona seria, umile e votata sempre a migliorare la sua voce.

Pagine