Il 17 giugno attesissimo il duetto tra Elio (delle Storie Tese) e Francesco Micheli
Sabato 17 giugno le telecamere di Classica HD approderanno a Bergamo per la ripresa esclusiva della “Donizetti Night”, l'appuntamento più atteso del progetto “Bergamo: Terra di Donizetti” che verrà trasmesso dal Canale 138 di Sky in prima visione assoluta il 23 giugno in prime time.
Tra le cinque imperdibili prime visioni proposte da Classica dal 21 al 25 giugno in occasione delle celebrazioni europee per la Festa della Musica, non sarebbe certo potuta mancare la magica notte in musica che sabato animerà i palazzi, i chiostri, le piazze e i monumenti della città che ha dato i natali al celebre compositore italiano.
Ben 23 palcoscenici, un duetto attesissimo con Stefano Belisari e Francesco Micheli, 92 appuntamenti per un cartellone animato da 690 artisti danno il polso di quella che sarà una vera e propria “Donizetti Revolution”.
La “Night” non si snoderà solo per le strade di Bergamo, che diverrà un vero e proprio teatro a cielo aperto, ma si svolgerà anche all'interno di luoghi solitamente non accessibili al pubblico e conosciuti solo dagli addetti ai lavori.
La notte dedicata al compositore bergamasco scenderà quest'anno in città bassa e si declinerà in tre filoni: il “Donizetti da favola”, con spettacoli dedicati ai più piccoli, il “Donizetti da salotto”, che proporrà soprattutto musica strumentale eseguita da ensemble da camera, e il “Donizetti da strada”, una “grande messinscena con mescolanze di varie discipline e performer”, come assicura Micheli, regista e direttore artistico della Fondazione Donizetti.
Alcuni “punti spettacolo” della notte donizettiana vengono definiti “imperdibili” dagli organizzatori (assieme a Micheli, Massimo Boffelli e Paolo Fabbri): è il caso dell'appuntamento alla biblioteca Caversazzi (alle 21.00), dove lo stesso Fabbri e Maurizio Donadoni metteranno in scena una lettura poliziesca del “Castello degli invalidi”, fra le più misteriose partiture di Donizetti; a mezzanotte si potrà assistere alla “Notte del campanello”, sleep concert organizzato da Invisible Show sulla scia dell'omonima farsa del compositore bergamasco, uno spettacolo che, dall'elettronica alla lirica, seguirà e asseconderà i ritmi del ciclo del sonno: duecento posti “a sdraiare” per spettatori dormienti, con sacco a pelo o materassino.
Fra gli eventi più attesi, quello della “strana coppia dell'opera lirica” formata da Stefano Belisari, leader della band Elio e le storie tese, e da Francesco Micheli, che daranno vita a Gaetano Donizetti, ovvero matti da slegare”, spettacolo che Classica HD riprenderà in esclusiva e trasmetterà il 23 giugno (prime time) fra le prime assolute del nutrito palinsesto che il Canale 138 di Sky dedica alle celebrazioni per la Festa della Musica.
Elio e Micheli allestiranno in Viale Roma (Torre dei Caduti, ore 22.00) un vero e proprio “Cantiere Opera”: dedicato al melodramma italiano, condurrà il pubblico alla scoperta dei capolavori di Donizetti in uno spettacolo che all’amore per l’opera aggiunge una guizzante vena di ironia.
La collaborazione tra Elio e Micheli nasce lo scorso gennaio al Niccolini di Firenze: quando la nuova opera “De bello gallico” di Nicola Capogrande viene improvvisamente a saltare dalla programmazione del Teatro, Elio – che aveva da poco realizzato una presentazione con dvd dell'opera lirica promossa dall'“Espresso” – e Micheli – che si stava dedicando a presentare su Rai 1 i grandi protagonisti dell'opera lirica stessa– decidono di realizzare una galleria dedicata ai maggori compositori del nostro Paese, da Rossini a Puccini.
“Per una serie di congiunture – spiega Micheli – noi, divulgatori agli antipodi, ci siamo trovati a lavorare assieme. Elio è un esperto di musica colta, diplomato in flauto al Conservatorio, e quando me lo sono visto di fronte, star e musicista allo stesso tempo, credevo fosse davvero Giuseppe Verdi”.
Tratto dunque dal loro “Cantiere Opera”, “Matti da slegare” metterà a fuoco soprattutto la figura di Donizetti in quella che si prepara a essere la manifestazione “Night” più attesa dell'estate.