Dopo l'opera, uno speciale backstage con Omer Meir Wellber e Antonio Albanese
L'1 luglio Classica HD trasmette in prime time il “Don Pasquale” di Donizetti nella produzione del 2013 andata in scena al Teatro Filarmonico di Verona, con Omer Meir Wellber alla testa dell'Orchestra dell'Arena e la regia di Antonio Albanese. Nel cast, Simone Alaimo, Francesco Demuro, Irina Lungu, Mario Cassi e Antonio Feltracco.
Opera buffa in tre atti, viene composta nel 1842 su libretto firmato da Michele Accursi ma in realtà il testo è dello stesso Donizetti e di Giovanni Ruffini, e ricalcato sul dramma giocoso di Angelo Anelli “Ser Marcantonio”, musicato da Stefano Pavesi nel 1810.
La prima rappresentazione del “Don Pasquale” viene allestita il 3 gennaio del 1843 nella Salle Ventadour del Théâtre-Italien di Parigi, con un cast d'eccezione formato da Luigi Lablache (Don Pasquale), Antonio Tamburini (Dottor Malatesta), Giulia Grisi (Norina), Mario (Ernesto) e Federico Lablache (notaio). Del successivo 17 aprile è la prima al Teatro alla Scala di Milano, dove l'opera viene diretta da Eugenio Cavallini.
Nella tradizione dell'opera buffa, questo lavoro donizettiano – composto quando il compositore bergamasco, dopo “Anna Bolena”, “L'elisir d'amore”, “Lucia di Lammermoor”, “La Favorita” e “La figlia del reggimento”, è al culmine della fama – prende a riferimento i personaggi della Commedia dell'arte: Don Pasquale è Pantalone, Ernesto è Pierrot, il Dottor Malatesta è Scarpino e Norina è Colombina.

Alla fine dell'allestimento andato in scena al Filarmonico, Classica propone un esclusivo “dietro le quinte” – in compagnia di Wellber, Albanese e dei protagonisti della produzione veronese – siglato dal regista di origini croate Sergej Grguric.
 
 
©Foto ENNEVI/Fondazione Arena di Verona