Lunedì 8 luglio ore 20.30 - Basilica di San Vincenzo in Prato
Dopo il sold out registrato il giorno di Ferragosto di due anni fa, Il Giardino Armonico, diretto da Giovanni Antonini, presenta lunedì 8 luglio alle ore 20.30, nella Basilica di San Vincenzo in PratoIl viaggio dei Bassano.
Il programma segue le tracce della famiglia Bassano, esecutori e costruttori di strumenti a fiato, emigrati da Venezia in Inghilterra nel 1531 su richiesta del re Enrico VIII, grande dilettante di musica. Essi diventarono nella loro nuova patria protagonisti della scena musicale alla corte del re e, in seguito, i figli e discendenti a quella di Elisabetta I, Giacomo I e Carlo I. Probabilmente i Bassano esportarono lo stile esecutivo italiano in cui l’improvvisazione aveva una grande importanza, come descritto per la prima volta dal trattato di Silvestro Ganassi La Fontegara (1535). Nel poema L’Orlandino (1525) di Teofilo Folengo, Ganassi e un esponente della famiglia Bassano vengono citati nella descrizione di un’esecuzione in cui “Poscia ch’ebber sonato la Stan­ghetta, la Mora, il De tous biens del tempo vecchio” (brani che abbiamo voluto inserire nel nostro programma), assieme a un grande suonatore di cornetto, Zuan Maria dal Cornetto, a cui “Silvestro [Ganassi] vagli appresso e ‘n suo germano e quel trombon venuto di Bassano”. Il programma si articola seguendo le linee parallele dello sviluppo della musica inglese e italiana, facendo riferimento anche alla figura di Giovanni Bassano, il più famoso esponente del ramo veneziano della famiglia e direttore del gruppo strumentale di San Marco a Venezia all’epoca di Gio­vanni Gabrieli e Giuseppe Guami.


Per maggiori informazioni consultare il sito www.milanoartemusica.com.