“Carmen”, “Tosca” e “Nabucco” sul palcoscenico delle Terme di Caracalla
Inaugurata lo scorso 28 giugno con la “Carmen” di Bizet secondo Valentina Carrasco, continua la stagione estiva del Teatro dell'Opera di Roma con ben nove repliche (il 2, 7, 9, 14, 20, 27, 30 luglio e 1, 4 agosto) della celeberrima opera dedicata alla passione e alla libertà dell’eroina più affascinante della storia della lirica.
Il cartellone della stagione propone quindi la “Tosca” di Puccini, che – a distanza di qualche anno dalla prcedente messinscena – torna tra le rovine di Caracalla l’8 luglio con la regia, le scene e i costumi di Pier Luigi Pizzi, allestimento in cui i luoghi simbolo dell’opera romana per eccellenza diventano metafora di un potere prevaricatore in un periodo tragico della storia, gli anni trenta e quaranta del Novecento. Diretta da Donato Renzetti, la celeberrima opera di Puccini sarà replicata il 15, 19, 26 e 29 luglio e il 3, 6, 8 agosto.
La stagione si chiude con il “Nabucco” di Verdi (dopo la prima del 25, altre repliche il 28 luglio e il 2, 5, 9 agosto) secondo l'allestimento di Federico Grazzini che, riproposto dopo il successo dell’anno scorso, trasforma le rovine delle antiche Terme nel teatro di un terribile conflitto universale tra oppressi e oppressori.
A Caracalla approdano inoltre le Lezioni di Opera: in occasione della prima di “Tosca” e di “Nabucco”, al tramonto, prima dell’inizio degli spettacoli, sarà possibile ascoltare Giovanni Bietti per scoprire segreti e curiosità sulle opere in programma.
Imperdibile infine a luglio l’appuntamento con Roberto Bolle, che quest’anno danzerà per il suo sempre numerosissimo pubblico in ben tre date, l’11, il 12 e il 13.


Per maggiori informazioni: www.operaroma.it