Due giganti della musica per il concerto d'apertura del 5 giugno

La XXX edizione di Ravenna Festival si apre il 5 giugno con l’esclusivo incontro fra Riccardo Muti e Maurizio Pollini, insieme per il concerto inaugurale con l’Orchestra Cherubini; in programma naturalmente Mozart, accanto a Mendelssohn e Ravel. E se Muti sarà anche alla guida di una grande compagine di artisti italiani e greci per Le vie dell’Amicizia (11 luglio), il calendario di quest’anno - ricco di oltre quaranta appuntamenti fino al 16 luglio - vedrà sul podio anche Leōnidas Kavakos, in doppia veste di direttore e violino solista per Mozart e Brahms con la Cherubini (12 giugno) e Emmanuel Krivine, alla guida dell’Orchestre National de France sulle orme dell’Harold en Italie di Berlioz (viola solista Antoine Tamestit), in programma anche Liszt e Brahms (3 luglio). La navigazione “per l’alto mare aperto” del Festival 2019 raggiunge anche L’isola disabitata di Haydn, con il Giardino Armonico di Giovanni Antonini, cui si uniscono le sorelle Labèque per Mozart (19 giugno).

Per maggiori informazioni consultare il sito www.ravennafestival.org