Tre concerti diretti da Muti per Ravenna Festival 2018
Riccardo Muti tre volte sul podio per tre appuntamenti chiave del Festival. Il primo risponde a una “chiamata” che arriva dal cuore più antico dell’universo slavo: per i due concerti Le vie dell’Amicizia, Muti dirigerà la “sua” Orchestra Giovanile Luigi Cherubini unita all’Orchestra e al Coro dell’Opera Nazionale di Kiev, prima nella capitale ucraina e quindi a Ravenna (3 luglio, Pala De André). In programma pagine verdiane - da Stabat Mater e Te Deum al Nabucco - e il Lincoln Portrait di Aaron Copland con John Malkovich come narratore. Il Macbeth in forma di concerto festeggia i 50 anni dal debutto di Muti al Maggio Musicale Fiorentino: accanto a Orchestra e Coro del Maggio cantanti di calibro - da Luca Salsi a Riccardo Zanellato, da Vittoria Yeo a Francesco Meli (15 luglio, Pala De André). Conclude il trittico l’Omaggio a Ruggiero Ricci, il leggendario violinista nato cent’anni fa: a misurarsi con Rossini, Beethoven e il Concerto n. 4 di Paganini saranno l’Orchestra Cherubini e il violino dei Wiener Wilfried Hedenborg, che è stato allievo di Ricci (18 luglio, Teatro Alighieri)

Per maggiori informazioni consultare il sito www.ravennafestival.org.