Verdi e la censura

A pochi giorni dall'attesa prima visione di "Un ballo in maschera" dalla Staatsoper di Monaco - in onda sabato 26 marzo alle 21.10 su Classica HD - ripercorriamo gli storici scontri di Giuseppe Verdi con la censura, anzi le censure. Censure molteplici nell'Italia preunitaria che ostacolarono il cigno di Busseto e in molti casi lo obbligarono a rinunce, riscritture forzate e altre assurde violenze intellettuali. 

Urli, mormorii, silenzi

Oltre che drammaturga, regista, scenografa e costumista, Sonia Arienta è una preziosa studiosa del melodramma ottocentesco e degli effetti che il melodramma ha indotto nella storia e nella società. Il suo titolo precedente, intitolato “Opera. Paesaggi sonori, visivi, abitati (LIM 2011)”, analizzava i luoghi e gli spazi dell’opera italiana (spazi del potere, focolare domestico, territorio), evidenziando i significati, i simboli e le conseguenze anche sociali di ogni messinscena e di ogni sfondo.

Un ballo in maschera

In prima visione dalla Staatsoper di Monaco una nuova produzione del grande capolavoro che apre la produzione più matura di Giuseppe Verdi. "Un ballo in maschera" è un dramma struggente e intrigante nel quale l’amore colpevole del governatore di Boston Riccardo con la moglie del suo fedele ministro Renato dà il via a una congiura di palazzo che si risolve con una sanguinosa resa dei conti. Zubin Mehta è alla testa dei complessi del teatro bavarese. Nei ruoli dei protagonisti, le star della lirica Piotr Beczala e Anja Harteros.

"Un ballo in maschera" di Giuseppe Verdi

"I due Foscari" con Plácido Domingo

Classica HD vi accompagna al Teatro alla Scala per seguire in differita la Prima de “I due Foscari”, l’opera in tre atti di Giuseppe Verdi, ambientata nella Venezia del XV secolo e ispirata all’omonimo dramma di Lord Byron. Classica HD offre un posto in prima fila per seguire l’atteso ritorno alla Scala di Plácido Domingo, superstar della lirica che interpreta un altro ruolo paterno da baritono dopo i successi ottenuti nel “Simon Boccanegra”.

"Fidelio" dal Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia

L'impiego di proiezioni è alla base dell'impatto visivo della messa in scena curata dal regista italiano Pierluigi Pier'Alli per questo "Fidelio" al Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia. Zubin Mehta dirige il Coro della Generalitat Valenciana, l'Orchestra della Comunitat Valenciana e un cast che annovera le voci di Carsten Stabell, Juha Uusitalo, Peter Seiffert, Waltraud Meier.

"Fidelio" di Ludwig van Beethoven
Martedì 23 febbraio ore 21.10 solo su Classica HD (Sky canale 138)


in replica​​*
mercoledì 24 febbraio ore 10.00

Ah... che mestiere

Nel 2002 il baritono bolognese Leo Nucci (classe 1942) ha festeggiato i suoi 'primi' quarant'anni di carriera con un ricchissimo recital al Teatro alla Scala, accompagnato dal pianista James Vaughan. In programma musiche di Rossini, Donizetti, Verdi, Giordano e una serie di fuori programma con Tosti e Nino Bixio. Baritono principalmente verdiano, Nucci si è però affermato anche nei ruoli di Gianni Schicchi e di Figaro. Per gli amanti dell'opera e non solo!

Gala Leo Nucci
Lunedì 22 febbraio ore 21.10 solo su Classica HD (Sky canale 138)


Werther!... Werther!...

Il capolavoro di Jules Massenet, tratto dall’immortale romanzo di Goethe, arriva in prima visione su Classica HD. L’amore impossibile tra il giovane Werther e Charlotte ha ispirato una delle pagine capitali del grande repertorio operistico francese. Una nuova edizione dall’Opera di Karlsruhe, con la regia dello statunitense Robert Tannenbaum, che riambienta la vicenda negli anni Cinquanta. A dar voce ai due protagonisti sono Keith Ikaia-Purdy e Silvia Hablowetz.

Un sabato con Luisa

Dal Festival Verdi del 2007, ecco una "Luisa Miller" che può fregiarsi della presenza di star del calibro di Fiorenza Cedolins, Marcelo Álvarez, Leo Nucci e Giorgio Surian. All'estro mai banale di Denis Krief, il compito di mettere in scena questo dramma borghese, che rappresenta un momento chiave nell'evoluzione del musicista di Giuseppe Verdi, ormai famoso e vicino a scrivere i capolavori di "Traviata" e "Rigoletto". Donato Renzetti dirige l'Orchestra del Teatro regio di Parma.

“Luisa “Miller di Giuseppe Verdi

"Don Giovanni" con Erwin Schrott

Il “Don Giovanni” debutterà domenica 30 gennaio sul palcoscenico del Teatro Carlo Felice di Genova e rimarrà in scena fino al 7 febbraio offrendo al pubblico 7 recite e una serie d’iniziative collaterali dedicate al capolavoro di Mozart. Questo allestimento nasce da una fortunata collaborazione internazionale che ha coinvolto il Comunale di Modena, la Fondazione Teatri di Piacenza oltre al Teatro del Giglio di Lucca e l’Opera di Tenerife.

"Norma" in Tibet

“Norma” è il punto più alto della parabola artistica di Bellini e per molti è anche la quintessenza del belcanto italiano. Classica HD ripropone l’edizione presentata nel 2007 allo Sferisterio di Macerata. Il regista Massimo Gasparon ha saputo miscelare la vicenda di Norma con la cultura e la spiritualità dell’Oriente costruendo un ponte culturale, fatto per lo più da simboli franitesi come la svastica, tra la Roma imperiale e il Tibet. Fra gli interpreti, il soprano greco Dimitra Theodossiou, Daniela Barcellona e il tenore uruguayano Carlo Ventre.

Pagine

Abbonamento a opera