Ah... che mestiere

Nel 2002 il baritono bolognese Leo Nucci (classe 1942) ha festeggiato i suoi 'primi' quarant'anni di carriera con un ricchissimo recital al Teatro alla Scala, accompagnato dal pianista James Vaughan. In programma musiche di Rossini, Donizetti, Verdi, Giordano e una serie di fuori programma con Tosti e Nino Bixio. Baritono principalmente verdiano, Nucci si è però affermato anche nei ruoli di Gianni Schicchi e di Figaro. Per gli amanti dell'opera e non solo!

Gala Leo Nucci
Lunedì 22 febbraio ore 21.10 solo su Classica HD (Sky canale 138)


Werther!... Werther!...

Il capolavoro di Jules Massenet, tratto dall’immortale romanzo di Goethe, arriva in prima visione su Classica HD. L’amore impossibile tra il giovane Werther e Charlotte ha ispirato una delle pagine capitali del grande repertorio operistico francese. Una nuova edizione dall’Opera di Karlsruhe, con la regia dello statunitense Robert Tannenbaum, che riambienta la vicenda negli anni Cinquanta. A dar voce ai due protagonisti sono Keith Ikaia-Purdy e Silvia Hablowetz.

Un sabato con Luisa

Dal Festival Verdi del 2007, ecco una "Luisa Miller" che può fregiarsi della presenza di star del calibro di Fiorenza Cedolins, Marcelo Álvarez, Leo Nucci e Giorgio Surian. All'estro mai banale di Denis Krief, il compito di mettere in scena questo dramma borghese, che rappresenta un momento chiave nell'evoluzione del musicista di Giuseppe Verdi, ormai famoso e vicino a scrivere i capolavori di "Traviata" e "Rigoletto". Donato Renzetti dirige l'Orchestra del Teatro regio di Parma.

“Luisa “Miller di Giuseppe Verdi

Il Giorno della Memoria su Classica HD

L’archivio di Classica HD propone una programmazione speciale per il giorno della memoria, in ricordo delle vittime della Shoa. Mercoledì 27 gennaio, la serata commemorativa si apre alle ore 22.20 con una pagina simbolica per la tragedia dell’olocausto: "Un sopravvissuto di Varsavia" di Arnold Schönberg, composta dal capostipite della musica d’avanguardia del primo Novecento, in esilio negli Stati Uniti perché ebreo. É una pagina di sconcertante forza drammatica con una voce recitante che narra il rastrellamento del ghetto di Varsavia e la deportazione ad Auschwitz.

"Don Giovanni" con Erwin Schrott

Il “Don Giovanni” debutterà domenica 30 gennaio sul palcoscenico del Teatro Carlo Felice di Genova e rimarrà in scena fino al 7 febbraio offrendo al pubblico 7 recite e una serie d’iniziative collaterali dedicate al capolavoro di Mozart. Questo allestimento nasce da una fortunata collaborazione internazionale che ha coinvolto il Comunale di Modena, la Fondazione Teatri di Piacenza oltre al Teatro del Giglio di Lucca e l’Opera di Tenerife.

Aspettando "Il pipistrello"

Ecco una parola che è uscita completamente dal lessico quotidiano: proletari. La massa delle classi con redditi bassi o minimi, secondo vocabolario, e non è che questa massa sia scomparsa, anzi: però ora, più cristianamente, si preferisce chiamarli poveri (proletari fa troppo forza-lavoro, troppo Marx). Negli anni Settanta proletari e proletariato erano invece parole diffuse, temute e rispettate.

"Norma" in Tibet

“Norma” è il punto più alto della parabola artistica di Bellini e per molti è anche la quintessenza del belcanto italiano. Classica HD ripropone l’edizione presentata nel 2007 allo Sferisterio di Macerata. Il regista Massimo Gasparon ha saputo miscelare la vicenda di Norma con la cultura e la spiritualità dell’Oriente costruendo un ponte culturale, fatto per lo più da simboli franitesi come la svastica, tra la Roma imperiale e il Tibet. Fra gli interpreti, il soprano greco Dimitra Theodossiou, Daniela Barcellona e il tenore uruguayano Carlo Ventre.

Carlos Kleiber dirige "Il pipistrello" di Johann Strauss

Torna Il pipistrello, la più celebre operetta di tutti i tempi, uno dei titoli con cui anche i più grandi direttori amano confrontarsi. Ed è proprio il caso di questa edizione che vede sul podio un’autentica leggenda della direzione come Carlos Kleiber. Sotto la sua bacchetta esplode tutta l’ironia e la gioia della partitura di Johann Strauss. Uno straordinario cast vocale, con Brigitte Fassbaender, Pamela Coburn e Eberhard Wächter.

“Il pipistrello” di Johann Strauss 
Martedì 19 gennaio ore 21.00 in esclusiva solo su Classica HD (Sky, canale 138)

"Faust" di Charles Gounod

Il mito di Faust, che sigilla un patto col demonio per saziare la propria sete di conoscenza, trova nell’opera di Gounod la sua più celebre veste musicale. Su Classica HD arriva una nuova edizione della Royal Opera House di Londra con la messa in scena del grande regista David McVicar, uno dei più apprezzati uomini di teatro a livello internazionale. A dare voce al protagonista è la star Vittorio Grigolo, affiancato da uno straordinario René Pape, nel ruolo di Mefistofele, e dalla splendida Angela Gheorghiu nelle vesti di Marguerite.

Diana Damrau - Diva Divina

L’hanno definita “il miglior soprano del mondo”, eppure Diana Damrau è una donna misurata, dotata di senso dell’umorismo e allo stesso tempo tenacemente devota alla sua arte. Una carriera costellata di trionfi sui più importanti palcoscenici del mondo (New York, Parigi, Berlino, Milano…) ma anche da gioie private.

Pagine

Abbonamento a sky