Giuseppe Verdi, Roberto Abbado e Massimo Popolizio: questi i tre protagonisti dell’ultima produzione del Teatro dell’Opera di Roma, che vede “I masnadieri” andare in scena dal 21 gennaio al 4 febbraio 2018. Un’opera che non veniva rappresentata da più di cinquant’anni. Eppure nella sua genesi porta con sé un importante sigillo: essa fu commissionata dall’Her Majesty’s Theatre di Londra, e fu proprio per questo respiro internazionale che Verdi scelse di musicare un dramma di Friedrich Schiller (“Die Raueber”).
Come riferisce Roberto Abbado “si tratta di un'opera bellissima che prende le mosse dal melodramma di Rossini, Bellini e Donizetti per aprire lo sguardo verso quella rivoluzione del teatro musicale che Verdi farà con i capolavori successivi".
Una produzione da non perdere, che vede, oltre ad Abbado alla testa dell’Orchestra e del Coro dell’Opera di Roma, Massimo Popolizio alla regia, Riccardo Zanellato, Stefano SeccoArtur Rucinski e Roberta Mantegna nei ruoli principali.
Recensioni
Chopin, le estati a Nohant
di Piero De Martini
Il Saggiatore, Milano 2016; 237 pagine, 22 euro.

Nell’Enciclopedia Treccani, la voce ...
Sempre libera
di Lorenza Natarella

Bao Publishing, Milano 2017
192 pagine, 19,00 euro

Abruzzese di nascita, ma milanese d’adozione, Lorenza Natarella ha...