Teatro alla Scala - dal 1° al 27 settembre 2018
 
Dopo Die Zauberflöte e Hänsel und Gretel, il progetto di affidare uno spettacolo ogni stagione ai giovani dell’Accademia, facendoli lavorare per un anno con un regista e un direttore di rango, si concentra sugli autori italiani riproponendo l’ultima opera di Luigi Cherubini, che manca dal Piermarini dal 1963, dove verrà proposta fino al 27 settembre 2018
I giovani allievi hanno la possibilità di lavorare per un anno con Liliana Cavani, che torna alla Scala dove ha firmato indimenticate regie di Manon Lescaut, Un ballo in maschera e naturalmente La traviata ma anche del capolavoro di Spontini La vestale, e con Paolo Carignani, direttore che ben conosce i segreti del repertorio italiano. Il risultato di questo periodo di preparazione sarà anche quest’anno uno spettacolo dello stesso livello artistico e impegno produttivo degli altri titoli della Stagione. 
In questa nuova produzione, Alexander Roslavets e Paolo Ingrasciotta si alterneranno nel corso delle recite nel ruolo di Ali Babà, Enkeleda Kamani e Francesca Manzo nel ruolo di Delia, mentre saranno Alice Quintavalla e Marika Spadafino interpretare Morgiane.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.teatroallascala.org.
Recensioni
Chopin, le estati a Nohant
di Piero De Martini
Il Saggiatore, Milano 2016; 237 pagine, 22 euro.

Nell’Enciclopedia Treccani, la voce ...
Sempre libera
di Lorenza Natarella

Bao Publishing, Milano 2017
192 pagine, 19,00 euro

Abruzzese di nascita, ma milanese d’adozione, Lorenza Natarella ha...